Il tè verde per combattere la buccia d’arancia.

Quando si parla di tè verde si fa spesso riferimento alle sue proprietà antiossidanti, ma pare che sia anche un prezioso alleato per la nostra salute per il suo contenuto di polifenoli. Il tè verde ha, infatti, notevoli proprietà antiossidanti. Le sue proprietà benefiche sono dettate soprattutto dalla alta presenza di polifenoli, componenti che svolgono un’azione protettiva nei confronti del cuore e come antitumorali.

Ma quali sono gli effetti benefici dal punto di vista estetico?

Se ogni funzione del nostro corpo è favorita, anche la bellezza ne guadagna. In particolare, però, potremmo consigliare il tè verde come alleato nella lotta alla cellulite e nel caso di diete dimagranti e depurative, sia per favorire la sensazione di sazietà sia per favorire il ricambio e l’eliminazione di sostanze tossiche.

Come si prepara?

Per la conservazione dei polifenoli, è fondamentale che il tè venga consumato entro un’ora dall’infusione, che non deve avvenire a una temperatura superiore ai 90 gradi. Una volta pronto, è preferibile consumarlo senza latte, che inibisce l’assimilazione dei polifenoli, ed eventualmente con l’aggiunta di succo di limone, ricco di vitamina C e quindi antiossidante. Per un’eventuale dolcificazione evitiamo le composizioni già pronte che uniscono altri dolcificanti più calorici.

E’ bene sottolineare che tutte le bevande pronte al tè verde non hanno alcuna funzionalità. Possiamo invece ottenere un ottimo tè verde freddo ponendo un’infusione concentrata in una bottiglia con ghiaccio. Una volta abbattuta la temperatura, mettiamo la bottiglia in freezer per mezz’ora avendo comunque la precauzione di consumare il prodotto entro un’ora per poter avere il massimo beneficio dai polifenoli contenuti.

the_verde

Fonte: www.culinarynutrition.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *